Home

Regali di compleanno

64 commenti

Ciao bimbe belle!
Oggi cerco di tener fede all’unico buon proposito bloggettaro che mi sono fatta: cercare di scrivere almeno un post a settimana, il che è più facile a dirsi che a farsi. Non so davvero come facciate ad essere così costanti con i vostri blog: io sono di una lentezza mostruosa, mi ci vuole un’ora buona per scrivere un post e non ci riesco finché non ho tutte le foto fatte ed editate. Aah, le paranoie di una blogger non troppo biuti.

Un post veloce veloce per mostrarvi i regali di compleanno ricevuti e per, naturalmente, ringraziarvi per i messaggini che mi avete scritto! Fa davvero tanto piacere ricevere tutti questi auguri da persone lontane!

foto presa da google

 

Partiamo dal regalo più gradito: quello del moroso!
Quest’anno ha voluto festeggiare i miei 25 anni regalandomi un cellulare, un Samsung Galaxy S3 mini. Sapeva che desideravo ardentemente un cellulare nuovo che potessi utilizzare per tenermi aggiornata con blog e social, che potesse avere una connessione internet decente, che facesse delle belle foto. Così,  ha chiesto a una mia amica – che ha lo stesso cellulare – e si è fatto consigliare.
Ecco qui il mio tesorino! *-*
Naturalmente sono ben accetti consigli su app e compagnia bella, e se volete whatsapparmi basta chiedere! =)

Non potevano mancare i regalini truccosi!
La palette di Sleek arriva dritta dritta da Oxford ed è il regalo della mia amica di cui vi parlavo poche righe più su. Da tempo desideravo questa palette sui toni del marrone – anche se, in teoria, avrei già la Naked – e ora è qui tra le mie zampacce! *-*
Smaltini e il rimuovi cuticole sono un regalino a sorpresa di Annalisa, una compagna di università con la quale ho stretto amicizia ultimamente.  Ho sempre guardato con sospetto i nuovi smalti della Kiko, invece mi sono dovuta ricredere: giusto ieri ho indossato il blu e, nonostante le mie consuete 3 passate, s’è asciugato in un lampo!

Libri, libri e ancora libri!!!
Ovviamente, non sarebbe un compleanno senza ricevere in dono almeno un libro!
Quest’anno è toccato a Zia Mame, di Dennis, e La ragazza delle arance, di Gaarder. Non vedo l’ora di iniziarli, qualcuno di voi li ha già letti? Vi sono piaciuti?

Dunque, chi mi conosce/legge su facebook sa che mi è scoppiata la mania delle tisane, di questi tempi sono praticamente drogata di quella della Pompadour alla ciliegia.  Ho iniziato a bere pure quelle diuretiche, e devo dire che un po’ la pancia si è sgonfiata. Ovvio che la dieta sarebbe tutt’altra cosa, ma non ho intenzione di rinunciare al mio piatto di pasta quasi quotidiano, nonnò.
Coomunque, mi è stato regalato da un amico questo carinissimo set: tisaniera e bustina che si trasforma in shopper, utilissima per l’università, poichè torno a casa sempre carica di libri.

Ultimo regalo che voglio mostrarvi è quello dei miei, una felpina di Guru a motivi floreali. In realtà avevo chiesto loro di non farmi alcun regalo, vista la situazione problematica di papà, ma proprio lui ha insistito tanto perchè detesta far passare il giorno del mio compleanno senza nemmeno un pensierino, e ha voluto a tutti i costi portarmi per negozi per vedere se mi piaceva qualcosa. Alla fine, la felpa l’ha trovata lui! Ha sempre buon gusto il mio papy!

 

Pochi giorni prima del mio compleanno è arrivato un graditissimo pacchettino da parte di Pinnù, contenente una palettina Shaka (la Deep), una matita occhi Be Chic (super morbida e super nera, adoro!) e il miticissimo rossetto 107 di Kate Moss. Ho rischiato di non trovare il rossetto: si era incastrato tra le pieghe della busta che stavo per buttare, fortuna Pinnù mi ha avvertita! Sono la solita scema…
In allegato, un biglietto dolcissimo, di quelli che fanno salire i lucciconi agli occhi. Ti arrabbierai, lo so, dolce Pinnù, ma ti ringrazio ancora, davvero! ❤

Rossetto 107 di Kate Moss

 

Sabato sera, tutta truccata con i regalini di Pinnù! ❤

 

 

PS
Mi sono stati donati anche 30 euro in buoni da spendere da Acqua e Sapone. Consigli per gli acquisti?
In lista ci sono già gli ombretti in crema Vamp! di Pupa e i rossetti di Kate Moss, ma mi piacerebbe sentire le vostre opinioni!

Annunci

Incontro Blogger a Milano: una review (:P)

47 commenti

Ebbene sì: habemus fattus incontrum bloggerorum !!!
(Anni, anni e anni di latino buttati in un misero cesso di autogrill)

Questa volta – per me la terza – eravamo un nutrito gruppo di signorine, una reunion degna di questo nome!

Da sinistra a destra:
Gloria (Il Gomitolo di Lodi)
Manu (The Fashion Cat)
Martina, col vestito azzurro ( Pagina Fb: L’Ecofficina di Martina)
Clara (The Pauper Fashionist)
Selene (A Cosmetic Pie)
Mariel (Davvero niente di Serio)
Bea (Do you have the time to listen to me whine?)

All’appello, nella foto, manca la fantastica Elena (Vanity Nerd), che purtroppo ci aveva già abbandonate! 

Ve lo confesso: la notte prima del fatidico incontro non ho dormito. Lo so, paio un’insensibile ma per ‘ste cose mi agito come una folle: per diretta conseguenza, non ha dormito neppure il moroso visto che mi svegliavo ogni due ore per chiedergli che ore fossero e gli ho “regalato” pure un risveglio traumatico avendo io puntato 4 sveglie in camera sua per paura di perdere il treno. Deficiente? Sì, moltissimo.

La giornata è stata semplicemente fantastica, tutta all’insegna di shopping (ovvio) e risate: sabato, così come durante gli altri due incontri che ho fatto, ho compreso di essere sempre più grata a questo blog per avermi fatto conoscere delle ragazze fantastiche che mi hanno permesso di credere di nuovo nell’amicizia tra donne.
Io vi adoro ragazze – anche quelle che non ho mai avuto occasione di incontrare dal vivo – davvero. ❤
Trenitalia dovrebbe fare offerte vantaggiose a noi blogger per permetterci di incontrarci più agevolmente: io mi farei più che volentieri un giretto bloggettaro per l’Italia.

[Fine momento sdolcinato]

Parliamo di cose pratiche: Shopping.
Sono orgogliosa di me stessa perchè ho comprato poche cosine, benché pensassi di acquistare il mondo.  Lo ammetto: il destino mi ha aiutata parecchio. Tra le tappe prefissate c’era la bioprofumeria che, purtroppo, causa shopping compulsivo e treni in arrivo, non siamo riuscite a visitare. Bioprofumy (in confidenza), non mi scapperai ancora per molto!!!!

E poi…ho ricevuto due bellissimi doni!
La dolce Bea mi ha portato, direttamente da Londra,  la palette Sleek che bramavo da quando ho scoperto l’esistenza di questo brand: la Storm! Ragazze, quanta meraviglia! *-* Ufficialmente, sta già diventando la mia palette preferita, battendo nettamente la Naked.  Grazie tesoro, grazie! ❤

La tenerissima Mariel (sappilo, sei bellissima dal vivo! U.U), sapendo che da tempo volevo provare un fondo Neve Cosmetics, ha unito l’utile al dilettevole regalandomi un po’ del suo fondotinta: così lei avrà una scusa per comprare il suo tanto sospirato Bare Minerals. Grazie anche a te, davvero! (E ricambierò in qualche modo, puoi starne certa! <3)

Terzo regalo, una sorpresina graditissima. Martina è una ragazza che produce saponi artigianali e sabato ha omaggiato tutte quante noi di un paio di campioncini dei suoi prodotti facendoci scegliere persino la nostra profumazione preferita. Vi invito a visitare la sua pagina fb, che vi ho linkato poco sopra, e a spulciare il catalogo, troverete cosine davvero super interessanti!
Io ho scelto due saponi alla menta: è estate e c’è bisogno di freschezza! E, soprattutto, di prodotti che mi invoglino in qualche modo a continuare la mia skincare quotidiana, visto che con questo caldo sono pigrissima.

E infine i miei acquistini!
Santissimo Detergente: 3,99, finalmente lo stand era ben rifornito!!!
Fondotinta Minerale Madina, in offerta a 7,90 euro! (“minerale” tra virgolette e per abitudine, diciamo che è fondo in polvere.)
Ombretto Gaga Rose di Madina, sempre in offerta  3,50!

Ah, dimenticavo: in stazione ho beccato la Feltrinelli e ho fatto incetta della nuova serie Newton Compton a 99 cent!

Fotuzze arranddom!!!!!!

Le tre artefici del Blog Incontro!!! Clara, Selene, io!

Tentativo di autoscatto quasi riuscito!

Fotuzza riuscita!

Io & BEa! (Perchè io devo sempre uscire da schifdus?!)

Io & Clara (foto che esemplifica benissimo la nostra pazzia!)

Io & Mariel!

Ciao Bellissime, ciao!

A quando il prossimo incontro? *__*

Post fotocurioso: I miei smalti a marca mista!

25 commenti

Terza e penultima puntata sulla mia collezione di smalti: ancora una e giuro che non vi rompo più, promesso!

Oggi è il turno dei miei smalti a marca mista, che tengo in una puf-scatola dei puffi. Dio, ho 24 anni ma me ne sento 4!

Smaltini Pupa!
Il fucsia scuro è stato il mio smalto Pupa nonché l’unico comprato a prezzo pieno da Sephora prima di scoprire il meraviglioso mondo di Acqua e Sapone. Adesso chi spende più 5,90 euro per uno smalto?
Il terzo rosino è quasi giunto al termine: spesso lo uso come base per le french perchè non è molto coprente e mi piace avere le unghie rosate. Quando proprio sono in vena, attendo che le millemila passate che servono per ottenere un colore pieno si asciughino.
Il mio preferito, comunque, rimane il blu: è esattamente un color jeans, mai avuto un blu così! *_*

Smalti Shaka!
Review degli smalti glitter qui: LINK
Adoro gli smalti Shaka, secondo me è una buonissima marca! Sconsiglierei gli olografici (il secondo smalto che vedete) perchè, almeno a me, non durano nemmeno due ore:  svaniscono a poco a poco dall’unghia, pur usando base e top coat.

Smalti Lilyox.
Che dire di questa marca? Secondo me, è stato un grosso errore di marketing. Aprirono negozi copiando spudoratamente kiko: stesso packaging, stessi colori, stesso ambiente, con la differenza che i negozi Lilyox erano bianchi e rosa, stessi prezzi. I geni aprirono i negozi a pochi passi dai Kiko, con commesse che cercavano in tutti i modi di vendere la merce  con frasi del tipo “Sì, è vero, siamo molto simili a Kiko ma la nostra qualità è migliore!“. Conclusione? I negozi, almeno a Brescia, chiusero dopo 2 mesi.

Smalti Elf.
Dio, quanto odio questi smalti: non si asciugano mai! Il verde acqua, poi..Ho tentato di indossarlo due volte: Steso alle 11 di mattina, alle 6 del pomeriggio era ancora molliccio e mezzo bagnato.

Smalti NYC.
Sono davvero di ottima qualità e li consiglio. Se non sbaglio, costano 1,99 l’uno: un piccolo affare considerando che hanno circa 10 ml di prodotto. Il rosso violaceo è un top coat fantastico, ricco di glitter azzurri, blu, argento, viola e rossi.


Smaltini Deborah e Debby!
Il primo mi è stato regalato dalla dolce Arim! *-*
Lo smalto fluo è stato un erroraccio da parte mia, perchè non avevo notato che fosse per unghie finte. Dite che potrei utilizzarlo tranquillamente anche sulle unghie naturali?

Smalti Bottega Verde.
Il Rouge Noir (che nome sexy, non trovate?) è uno dei miei rossi preferiti. Lo amo alla follia, peccato sia in dirittura di arrivo..

Smalti Ever!
Il violetto è sempre un regalo della dolcissima Arim! *-*


Categorie miste! (Sono fantasiosa, di questi tempi)
Piazza Navona: un bluette scovato da mia suocera non so dove
Sinful Colors: Io adoro questo smalto!! *__* Perchè non ho scoperto prima questa marca?
Rimmel 60 seconds: il pennellino più comodo che c’è!
Maybelline Color Show:  comprato pensando fosse un dupe del rouge noir di Bottega Verde, invece è leggermente più violaceo. In ogni caso, è di ottima qualità e su di me arriva a durare 8 giorni pieni.
Mua: grazie dolce Violet!! *___*

Infine 3 acquisti recenti, in un collage alquanto terribile.
Review Shaka Carribean (terzo smalto): LINK

Post puramente illustrativo:
Se vi interessa qualche
Colore in particolare
Chiedete pure! =)
Per la collezione Essence [LINK]
Per la collezione Kiko [LINK]

Grazie

20 commenti

Grazie a Jess

(Manca un bellissimo quadernetto con i micini che ho lasciato a casa del moroso ieri sera)

Grazie a Mari

Grazie a Pat

Grazie a Fidya

Grazie a Luna

(La maglietta l’ha creata appositamente per me, non è un amore?)

 

E grazie alle ragazze che hanno deciso di partecipare al mio vecchio tag “Rossognotta“!
Pat
Kat
Marzia

E grazie a tutte voi che mi seguite sempre, naturalmente.

Regali di Compleanno (post foto curioso)

49 commenti

Ci siamo, eh! Finalmente in Brescia/Transilvania è spuntato uno stitico raggio di sole e sono riuscita a fare foto mediamente decenti ai miei regali di compleanno. Yee Yee Yee! Non ve ne fotte un cazzo, vero? Fate bene.
Sabato scorso, alla fin fine, non ho schiavizzato completamente il moroso. Un po’ perchè doveva impastare gli hamburger alla Gordon Ramsay (sono buoni, ragazzuoli miei, vi linko la ricetta qui), e la ricetta prevede di amalgamare tutti gli ingredienti con un tuorlo d’uovo e lui non era capace di romperli – l’ho fatto io, ovviamente, e il bilancio è stato di due uova spatasciate sul pavimento su sei – un po’ perchè c’erano altri piatti sul menù e non ce l’avrebbe fatta a prepararli tutti in tempo. Così, sono scesa dal piedistallo (leggi: divano + gatto + coperta) e mi sono trascinata in cucina, seguita dal micino del mio moroso che evidentemente progettava di darsi alla più sfrenata ingordigia, ma che è stato puntualmente cacciato fuori giusto un momento prima che si lanciasse sul pacchetto di prosciutto.
Il menù della serata si presentava, alle sette in punto, così composto:

  • circa 300 mini pizzette fatte da un paio di nostri amici, finite in un’ora in pratica.
  • Panettone gastronomico farcito dalla sottoscritta
  • Hamburger alla Gordon Ramsay
  • Insalata di pollo con pezzettini di galbanino e crostini
  • Cheesecake, fatta da una mia cara amica detta “la Signora delle Torte” per la sua maestria
  • Strudel di mele fatto da moi, che modestamente sono brava quanto una cuoca tirolese
  • Camille gentilmente cucinate dalla suocera.

Siamo due bravi padroni di casa, nevvero?

Bando alle ciance.  A voi interessano le foto dei regali (forse). Eccovi una sfilza di foto, così non vi tedio con parole superflue ed inutili.

Questi sono i miei regalucci makeupposi (strano), nell’ordine:

  1. Due creme, una per le mani e una per il corpo. La crema per le mani sa tantissimo di arance, sembra di avere un agrumeto spalmato sulle zampe.
  2. Set di Clinique anti macchie
  3. Rossetto Mac – o, come li chiama Arim, il rossetto-supposta – nella tonalità Russian Red (AMO).
  4. Rossetto Rouge Coco Chanel nella tonalità 111 Legende
  5. Kiko Ultra Glossy Stylo n°808
  6. Kiko Water Eyeshadow n°208

Poooi. Siccome non ero stata abbastanza fortunata, il giorno prima del mio compleanno ho vinto persino un giveaway su facebook indetto dalla pagina ufficiale di Sleek! E’ il secondo giveaway che vinco, tra l’altro sempre tentando tanto per fare. Premio? Un bellissimo rossetto, che vedete nella foto sopra, nella tonalità Candy Cane, arrivato ieri e messo insieme agli altri regalucci!

Sinistra: swatch bagnato Destra: swatch asciutto

Infine, mercoledì scorso mi è pure arrivato un pacchettino di Violet – regalo di comple-Natale – contenente, oltre ad un dolcissimissimo biglietto, una palettina MUA secondo me moolto simile alla Storm della Sleek che bramo da secoli (ergo: grazie Violet, azzeccatissima!), uno smalto lilla MUA e due braccialetti. Grazie, Grazie, Grazie!! *__*

Infine, qualche foto a random della serata del mio compleanno!

 

Io e quella zoccola del gattino del mio moroso, che mi ha dormito placidamente addosso per un paio d’ore buone:

Infine, il mio trucco per la serata!! Si ringrazia Fidya che, nonostante sia lontanissima da me, mi ha insegnato a mettere l’eyeliner all’egiziana grazie a questo video ! Il rossetto che vedete è il Chanel Cambon ricevuto per Natale! (click)

Regali di Natale (Post Foto-curioso)

34 commenti

Buona sera Befanine Belle!
Altro post foto-curioso, questa volta concernente i regali di Natale e i primi acquisti fatti con i saldi. In teoria, avevo intenzione di risparmiare qualcosina – si prospetta un weekend a Lisbona o a Barcellona per San Faustino (patrono di Brescia, 15 febbraio) – ma ovviamente ho già disatteso il mio nobile proposito. Dopotutto, le regole sono fatte per essere infrante…

C’è una cosa che mi piace del Natale: i regali. Farne e riceverne, naturalmente. Risulterò un pochino materialista, me ne rendo conto, ma non sento il Natale come una vera festa: non sono credente né mi piace stare con i parenti in occasioni per così dire “obbligatorie”. Mi vengono proprio i nervi.
A Natale non ci scambiamo regali: a Brescia è tradizione farli a Santa Lucia (qui, se volete, un piccolo post dove racconto come viviamo la festa). Faccio dei doni soltanto al mio moroso e ai miei suoceri a Santo Stefano: quello è il nostro giorno, infatti si organizza sempre una cena o a casa nostra o a casa loro. E’ una tradizione che va avanti ormai da cinque anni, e ormai per me Santo Stefano è diventato il mio Natale.

Quest’anno sono stata particolarmente fortunata: ecco cosa ho ricevuto!

Regali di Natale Suoceri Moroso

Borsa Qui Gatta ci Cova                             

Braccialetto suocera

Rossetto Chanel Cambon

La borsetta e il braccialetto sono regali dei miei suoceri, il rossetto (amo!) del mio moroso.  Il braccialettino è stato fatto a mano da mia suocera, che si diletta in questi lavoretti: le riescono davvero bene! Ha una chiusura a calamita, rinforzata da un gancetto in caso non dovesse tenere. Mi piace da morire questo braccialetto, tra l’altro è perfettamente in tono con una collanina che mi ha confezionato lei: indosserò entrambi al mio compleanno. Oramai ci siamo, ragazzuole: il 12 gennaio faccio i 24! 😛
Il rossetto..Beh, c’è da dire qualcosa? E’ il mio oggetto dei desideri ormai da anni. Fa parte della linea Rouge Coco, ed è nella tonalità Cambon (qui un piccolo swatch). Si tratta di una via di mezzo tra un rosso e un rosa scuro, e basta sfiorare le labbra per colorarle. Insomma: lo adoro follemente.

Nel corso della settimana, tuttavia, sono arrivati altri piccoli doni. Un top coat di Rimmel che mantiene lo smalto lucido ed intatto fino a 10 giorni – regalo di mia suocera, che lo usa da mesi e ne é super contenta – e un Titty di peluche che canta Jingle Bells, regalo della nonna del mio moroso che ha 94 anni. E’ tanto carino, ma fa un casino infernale: infatti ci ho tolto le batterie.
Sto usando il rimmel ormai da una decina di giorni, e su di me devo dire che funziona. Non dura dieci giorni, ma cinque – sei giorni pieni li fa. Come sempre, vi farò una review più dettagliata completa di foto fra un mesetto.

Rimmel Pro Super Wear Top Coat

titty nonna

Infine..il 27 è arrivato un pacco dalla dolce Fidya! All’interno c’erano ben due confezioni del mio santissimo detergente Lovea : a conti fatti, dovrebbero durarmi circa tre mesi, e mi auguro che nel frattempo arrivino pure nei miei OVS. Yuhu! OVS di Brescia? Mi sentite? V-O-G-L-I-O-L-O-V-E-A! 

Regali di Fidya

Tra le sopresine – super, super graditissime! – c’erano un bellissimo paio di orecchini, stickers per unghie, e tantissimi campioncini che non vedo l’ora di provare: una crema corpo di Hino, una crema antirughe di Morcaresse, salviettine levasmalto alla soya di Priti NYC, e infine un balsamo compatto per il corpo di Bakel.
Grazie mille tesoro, anche del dolcissimo bigliettino! *-*
Bigliettino Fidya

Orecchini Fidya

E voi, ragazzuole, cosa avete ricevuto per Natale?
Prometto che a breve tornerò alle mie consuete visite dei blog, il tempo di sostenere il primo esame della sessione (8 gennaio).
Un bacio, tesore!

 

 

Varie ed Eventuali (ovvero riassunti di tediosi avvenimenti)

41 commenti

Mi sono scaricata una applicazione bellissima per bloggare, qualche giorno fa. Si chiama Blogsy, e attualmente è una delle migliori in commercio per chi ha un blog, sia per lavoro che per hobby. Da tempo cercavo qualcosa con cui scrivere comodamente su WordPress dall'ipad, perchè trovo l'applicazione originale scomoda: tralasciando il fatto che posso vedere, in notifica, solo i commenti che mi lasciate sul blog ma non quelli di risposta a commenti che ho lasciato su altri blog wordpress, l'interfaccia di scrittura è davvero impossibile per me che poco so dell'HTML, e le opzioni di modifica del post sono davvero molto ridotte. Così, cerca che ti ricerca, ho trovato Blogsy, compatibile sia con Apple che con Android (IOs è Android?), che semplifica davvero un sacco la vita, perchè permette di adatte a pescare file immagini da tutte le piattaforme e da tutti i social a cui si è iscritti, oltre che naturalmente attingere alla memoria dei dispositivi, semplicemente con un click. Una volta trovata l'immagine interessata, basta trascinarla nel box di scrittura e il gioco è fatto, poichè si può ridimensionare a piacimento. Immagini a parte, la personalizzazione del post è pressochè illimitata, perchè consente pure la personalizzazione del font, cosa impossibile su wordpress. Costa 3,99 euro, ma sono soldi spesi molto bene, almeno per quel che mi riguarda. Dimenticavo di dirvi che Blogsy è compatibile con le maggiori piattaforme di blogging, tra cui ovviamente Blogger. Vi lascio il link su cui potete andare ad informarvi meglio su quest'applicazione, visto che la sottoscritta non è molto ferrata sulle tecnologie.

Venerdì è arrivato pure il mio primo sospiratissimo ordine di Neve. Il CatBuki è decisamente entrato a far parte nell'empireo dei miei oggetti feticci: così piccino, così morbido, così dannatamente puccioso. Anche il mio gatto ha gradito l'acquisto, infatti per ben tre volte ho salvato il povero pennellino dalle grinfie di PonPon che, convinto di non esser visto, stava per agguantarlo e portarselo sotto al letto, al riparo da occhi indiscreti.

Sabato sera, invece, ho voluto sperimentare un trucco sobrio utilizzando tutti i miei nuovi prodottini (matita bosco esclusa): Ombra di Luna diventerà uno dei miei ombretti universitari, ho deciso. Conferisce una bella ombreggiatura rosata sull'occhio, illumina lo sguardo senza farmi sembrare una lampada da tavolo e sopratutto è facilmente modulabile. Che cavolo, ho sempre avuto un sacco di problemi con i pigmenti! Sono l'uni a demente sulla faccia della terra a non sapere come stendere decentemente un pigmento? Vi prego, ditemi che almeno una di voi ha avuto difficoltà, così mi sento meno sola.

Questo è ciò che ho ordinato oltre al pennello: matita pastello color bosco e cipria Hollywood. Il blush Sailor Moon mi è stato dato in omaggio. Potevo io, da grande fan di Sailor Moon, non richiedere quel blush? Sapevo che me l'avrebbero mandato: fra poco esce fuori produzione e probabilmente dovranno smaltire le mini taglie.

Ah, dimenticavo. Sono riuscita a trovare uno degli smalti Layla, in edicola con Chi. Ho avuto molta fortuna, perchè si trattava del verde/blu/nonsochecazzodicoloreè che volevo. Ecco qui un piccolo swatch! XD

A domani con post meno banali e più sensati! È mezzanotte e il sonno inizia davvero a farsi sentire.

 

Regalo di Laurea

62 commenti


Oggi, in casa Tizy, è comparso questo adorabile aggeggio, regalo di laurea dei miei genitori. Lo so, avevo detto che mi avrebbero regalato un viaggio a Parigi o Vienna, ma francamente quando mi hanno proposto questa alternativa mi sono detta: “Hey, un viaggio lo posso sempre fare. L’ipad non me lo propongono mica tutti i giorni!”

E così eccolo qui, nel suo mezzo kilo o poco più di bellezza. Ovviamente, ho già scaricato le tre applicazioni fondamentali del mio universo – Facebook, Twitter e WordPress – più altre stronzatine che contribuiranno a minare alla buona riuscita della mia carriera universitaria. Sì, perchè va bene scaricare le app inerenti agli appunti universitari e quel programmino che in teoria dovrebbe aiutarti a migliorare la capacità mnemonica durante la lettura, ma diciamoci la verità: chi non si metterà a smanettare con qualche giochino insulso durante un’interminabile ora di Filologia? 
Comunque, per sentirmi meno in colpa, ho installato pure la app della mia università, nella speranza che avere sotto il naso l’icona ventiquattr’ore su ventiquattro mi sproni ad aprire almeno qualche libro. 

Questo è il mio primo aggeggio apple, a dir la verità, e credo che la apple in casa mia entrerà solo in versione tablet. L’i-phone proprio non mi piace, per di più trovo che la Sony Ericsson abbia lanciato sul mercato un cellulare ben più potente, e che anche in fatto di qualità fotografica lo superi di gran lunga. E poi..beh, la apple ha un costo esorbitante anche negli accessori, e si fa una fatica del diavolo a trovare roba compatibile. Oggi ho fatto la mia prima spesa di accessori per l’ipad: ho trovato a 39,90 una custodia in eco-pelle nera, di quelle che si possono trasformare in specie di leggii, con in allegato anche la pennina. 

Oggi, comunque, prima di riuscire a trovare l’ipad 3 da 32 gb, ho dovuto visitare qualcosa come 4 mediaworld, un apple store, due Auchan e alla fine l’ho trovato da Euronics. In tutti gli altri negozi era completamente esaurito: ma non c’è la crisi?!
Una cosa che mi ha sconvolto parecchio è stata la quantità di bambini in possesso dell’ipad, metà dei quali protestavano perchè avevano solo l’ipad 1 e ormai era obsoleto. Ma che se ne fanno quei nanerottoli di un tablet? Ci imparano le tabelline? Com’è che noi alla loro età gioivamo per un pacchettino da 10 euro di vestitini della Barbie e adesso si lamentano perchè i loro 400 euro di chip non sono più aggiornati?  La mia playstation 1, per dire, l’ho usata dai 9 anni fino ai 18, più o meno, ovvero fino a quando non si è fusa la fotocellula…

Tornando a noi..Bimbe Appleiane, ora chiedo a voi delucidazioni da neofita:
1. Dove trovo ebook gratuiti? E soprattutto, come faccio a passarli da un pc Windows all’ipad?
2. Che applicazioni (gratuite o a prezzo modico) sono carine da utilizzare?
3. Avete altro da consigliarmi? Avvertenze varie?

 

Pitoti Croati

62 commenti

Buongiorno bimbe!
Come va? Tramortite pure voi dal caldo? Avete pure voi intrecciato una laison passionale con il vostro ventilatore/condizionatore? Mamma mia. E io che durante gli ultimissimi giorni di vacanza non desideravo altro che tornarmene a casa e riprendere la mia solita routine. Col cazzo, il caldo mi sta lentamente ammazzando. Finirò arrosto, me lo sento. Meglio che inizi a portarmi avanti e vada a riempire la vasca da bagno di patate, almeno avrò un po’ di contorno. 

Dunque, come avrete capito la voglia di scrivere è tanta, ma è alquanto ostacolata da Lucifero. Si chiama così, giusto, questa perturbazione? Quest’anno abbiamo toccato il fondo della demenza. Dicono che da domani dovrebbe arrivare Beatrice. Bene. Quindi, per forza di cose, arriva pure il Paradiso, speriamo però solo meteologicamente  parlando perchè sono lì lì per schiattare. Dopo aver fatto un adeguato ripasso dell’inferno dantesco, finalmente arriva la buona Bea e le varie visioni celestiali. Che in questo caso non sono raggi di sole ma nuvoloni carichi di pioggia. 

Vi voglio mostrare i portachiavi che ho comprato in Croazia come regalo ai miei amici. Li ho chiamati tutti pitoti, che in dialetto bresciano significa “pupazzetti” – “bambolotti”.  Pitoti suona meglio, a mio avviso. Premetto che alcuni sono riuscita ad identificarli, ma per altri non ho avuto questo successo. 

1) Freddy Krueger (l’ho regalato al mio moroso), una bambolina vodoo, un pirata.

2) Elmo, uno gnomo, il gatto con gli stivali di Shrek.

3) Kenny, Cartman, Woody di Toy Story.

Infine, questi sono quelli che ho scelto per me. Non mi ero accorta di aver tra le mani Dora l’esploratrice, comunque quando l’ho scoperto ho pensato che fosse adatta a me perchè, nonostante ami viaggiare, a volte sono davvero un po’ troppo tonta. Poi ho comprato The Mask, perchè da piccola adoravo quel film, e spesso mi sento spuuumeggiante, come diceva lui. Infine Marge Simpson, perchè è apprensiva come me.

Inutile dire che io e il mio moroso abbiamo iniziato a fare i cretini con i pupazzetti. Sapevate che Dora ha una torbida storia sessuale con The Mask?

Infine, per l’equivalente di una decina di euro, mi sono portata a casa questo sfizioso porta-macchina fotografica, che si può utilizzare pure come una simpatica borsetta. Dimenticavo di dirvi che tutte queste cosine sono fatte a mano da un ragazzo che ha la sua piccola bottega a Orsera, in Croazia.

 

C’è posta per me! Grazie Fidya!

45 commenti

Oggi è arrivato un pacchettino dalla dolce Fydia, contenente un campione della crema “Tirami..su” della Bechic che lei aveva recensito sul suo blog  e altre piccole sorpresine assolutamente graditissime!
Rosaria  è stata la prima blogger makeupposa che ho seguito da quando ho aperto il mio blog, ormai da qualche mese. A dire il vero è stata lei a trovarmi, lasciandomi un commentino su un post riguardante un rossetto di Essence, se non ricordo male. Ricambiando la visita,  mi sono ritrovata davanti una ragazza molto dolce, umile, e bravissima con le recensioni, che ho sempre letto con interesse. Seguendo i suoi consigli, ho trovato dei prodotti assolutamente fantastici e ottimi per il mio tipo di pelle, come il fondotinta studio di Elf e, ovviamente, questa crema.
Quando ho deciso di acquistarla, però, non ho trovato il carrello sul sito e, insospettita, mi sono rivolta a Fidya, pensando che, rintronata come sono, fossi io a non trovare la sezione giusta: non è la prima volta che mi capita, a dire il vero, di cercare cose e di averle in realtà sotto al naso.
Tuttavia, pure lei aveva riscontrato il mio stesso problema e, gentilissima, si è offerta di spedirmene un po’ in una cialda. All’inizio non volevo, perchè non mi sembrava giusto privarla di un po’ di crema che lei adorava, e nemmeno farle spendere i soldi per una cialda. Lei ha insistito e, nonostante le mie rimostranze (volevo almeno pagarle le spese di spedizione!), mi ha spedito il prodottino.
Caso vuole, comunque, che ieri, gironzolando per il centro, abbia visto lo stand della Bechic da Gardenia con la crema in offerta a 9,90 euro (il sito la vendeva a 15!!!), due euro in meno rispetto al loro prezzo di listino (11, 90 euro): non potevo farmi scappare un’occasione così, tanto più che la confezione contiene ben 100 ml di prodotto!
Al solito, la recensione di Fidya si è rivelata più che ottima: mi sono immediatamente innamorata di questa crema, io che detesto imburrarmi il muso persino d’inverno. Assorbe in pochi secondi, rinfresca a fondo la pelle e, cosa ancor più importante, idrata senza dare quella sensazione di pesantezza/corpo estraneo che danno solitamente le creme d’estate. Diventa quasi acqua a contatto con la pelle, per farvi capire! ^^
Ho contattato naturalmente Fidya, per avvertirla di aver trovato la crema e per chiederle di rimborsarle almeno la spesa, visto che ormai il pacchettino era già partito. Lei non ha voluto sentir ragioni, quindi troverò il modo di ricambiare…^^

^^ Notare come censuro bene!
AhaahahaXD

Bigliettino d’accompagnamento! ^^

E poi: tadan!!!!
Dentro una bustina lilla della vitasnella (perfetta per infilarci dentro i trucchi da portarmi in borsa), c’erano tutte queste belle cosine!

La crema, ovviamente, contenuta in una cialdina di Neve cosmetics. E’ la mia prima cialdina in assoluto – e primo a marchio Neve Cosmetics XD – penso che copierò l’idea di Rosaria e la utilizzerò per metterci la crema e portarmela in borsa. 

Crema tirami..su! di Bechic!

Tre creme colorate di una marca che non conoscevo – I colori di Helan – , di colori e funzioni diverse:
– Idratante effetto lifting, nella tonalità Kamut
– Riequilibrante effetto seta, nella tonalità Mandorla
– Idratante effetto pelle naturale, nella tonalità orzo

Un campioncino di crema viso anti età, marca D’Ys.

Un pennello per il fard/cipria di Deborah retraibile (adoro, mi sono già innamorata di questo pennello!)

Pennello retraibile Deborah!

Un “coso” (oddio, come si definisce? laccio?) che aiuta a fare lo chignon! Mi dovrete spiegare come si usa, però..Io mi ingarbuglio già con i laccetti!

Insomma, cosa posso dire se non GRAZIE!! per questa bellissima sorpresa? ^__^
Me felice!

Invito tutte voi a visitare il suo blog, vi troverete ottimi consigli! ^^

 

 

 

Older Entries

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: