Buon lunedì e buon inizio settimana a tutti!

La laurea si avvicina a ritmo incalzante, e io sto cercando di curare molto a fondo la mia pelle in vista di quel giorno speciale. Lo ammetto, ho trascurato davvero troppo la mia pelle durante i mesi passati perché non avevo né tempo, né voglia, di ritagliarmi un quarto d’ora da dedicare a me stessa. Al mattino e alla sera lavoravo tantissimo alla mia tesi, e al pomeriggio aiutavo i miei adorati ragazzini delle ripetizioni. Anzi, sovente dedicavo più ore della mia giornata a loro invece che alla tesi, con il risultato che spesso andavo a dormire alle tre di notte. Mi guardo indietro e mi dico che sono stata semplicemente folle, eppure sono tanto orgogliosa di ciò che ho fatto: ho aiutato loro e ho portato a termine tutto ciò che avevo programmato. Anche se i livelli di stress sono ancora decisamente alti. 

Dicevo. In questi giorni d’inattività ho deciso di dedicarmi alla cura della pelle. Sebbene a casa avessi ancora un bel tubolone di pasta d’argilla di Lovea, non volevo abusarne per il semplice fatto che è davvero molto potente e la mia pelle, avendo – grazie a Dio – superato quelle problematiche che l’avevano contraddistinta due/tre anni fa, non necessita di cure così invasive. 
Un paio di settimane fa sono andata con la moglie di mio cugino al centro commerciale di Orio al Serio e da Claire’s, un negozietto che vende la qualunque in fatto di cianfrusaglie, ho trovato uno stand Montagne Jeunnesse, le cui maschere volevo provare da una vita e mezzo circa. Ne ho prese diverse bustine, non badando molto alla tipologia di pelle per cui erano state predisposte, ma semplicemente affidandomi al potere del packaging, evitando le profumazioni che mi sembravano troppo stoppose. 
Oggi vi voglio parlare della maschera viso Dragon Fruit Sauna, terminata proprio sabato pomeriggio. 

Il prodotto, a base di Dragon Fruit (e no, non ho la più pallida idea di cosa sia) e Kiwi, è contenuto in una bustina monodose da 15 g. Naturalmente, si tratta di una quantità di prodotto bastante per più applicazioni e, se ben dosato, possono arrivare fino a un numero massimo di 4. 
La confezione purtroppo non è delle più comode, perché bisogna fare davvero moltissima attenzione perché la maschera non si secchi. La consistenza dei prodotti – ne ho provati tre finora, di tre consistenze diverse – rende difficoltosa la fuoriuscita del prodotto: o ne esce troppo poco o ne esce troppo. Io cerco di dosare per evitare sprechi e, di conseguenza, sporco con le dita tutta la bustina. A mio avviso servirebbe un beccuccio, o qualcosa di simile. 
La maschera viso Dragon Fruit Sauna è di colore rosa con dei granuli scuri al suo interno – credo siano i semi del kiwi e del dragon fruit – ed è piuttosto liquida.  A me ricorda molto lo yogurt mora e lampone della Muller. 

Il bello di questa maschera è che si scalda tantissimo non appena viene a contatto con la pelle. E’ una sensazione davvero piacevole, più o meno come quando si fanno i fumenti. Non brucia, per carità, rilascia quella specie di caldino che aiuta i pori a liberarsi, e il caldo perdura per tutta la durata dell’applicazione, anche se in maniera meno intensa. E’ oltremodo rilassante, e credo che d’inverno possa esserlo ancora di più. Spalmarsela addosso è una vera goduria, e sospetto che mi sia scappato più prodotto di quanto ne avessi previsto. 
Il tempo d’applicazione si aggira sui 15 minuti: io la risciacquo non appena non avverto più il calore. La maschera non si secca – cosa che mi piace tantissimo – e basta un poco di acqua fresca per lavare via tutto, senza sporcare niente. I semini contenuti nella maschera fanno alla pelle un leggerissimo scrub che la rende ancora più pulita.

A mio avvio è una maschera ottima proprio per il suo essere riscaldante: i pori si aprono e vengono puliti a fondo, e subito dopo la grana della pelle appare molto migliorata e l’insieme più tonico. Se vi aspettate una maschera purificante, però, questo prodotto non fa per voi, perché non secca minimamente i brufoli. Se, al contrario, avete bisogno di una maschera che vi aiuti con i pori dilatati e che vi dia quel tocco in più alla pelle, la Dragon Fruit Sauna fa per voi! E per un prezzo irrisorio, tra l’altro: ben 1,90 euro

Voi avete mai provato le maschere Montagne Jeunesse? Come vi siete trovate? Che cosa mi consigliate? 

Tizy