Esattamente il 2 maggio 2013 mi arrivò a casa il pacchettino di Buff’d Cosmetics contenente diversi campioncini da testare.  Ora, all’alba del 28 di agosto, sono finalmente pronta per farvi una review il più dettagliata possibile.

Innanzitutto, per chi non conoscesse Buff’d Cosmetics, si tratta di una marca canadese che produce make up minerale privo di schifezze e, di conseguenza, un ottimo inci. Qui potete trovare maggiori informazioni riguardanti gli ingredienti utilizzati.
Quando li ho contattati, sono stati davvero molto gentili con me, accondiscendendo di buon grado alla mia richiesta di testare i loro prodotti e offrendomi la possibilità di provare il mio primo fondotina minerale in assoluto.
Il pacchettino conteneva due campioncini di fondotinta – scelti da me – un blush, un illuminante e due ombretti.

I samples all’apertura del pacchetto

Ed ecco i campioncini dopo mesi di utilizzo. Nella foto manca la Jar del Blush, che al momento dello scatto non ero riuscita a trovare.

I FONDOTINTA MINERALI

Ciò che mi ha stupita, spulciando il sito al momento di scegliere la tonalità adatta a me, è stata l’enorme quantità di tonalità di fondotinta: ben 69! Sì, avete capito bene 69 tonalità! 69 tonalità suddivise in 6 sottotoni ( cools, neutrals, beiges, warmes, goldens, olives) raggruppati in tre categorie di fondotinta: original, adatto a tutte le pelli, light per pelli secche e concealing per pelli grasse. (QUI potete vedere tutte le tonalità e le loro caratteristiche, che io vi ho elencato in modo mooolto scarno).

Lo ammetto, sono andata nel pallone al momento della scelta. Dei due che avevo scelto – Neutral Fair e Neutral Medium Light , entrambe della formulazione Light, mi è arrivata solo la seconda. E, in caso ve lo stiate chiedendo sì: sono cascata nel tranello, credendo che la tipologia Light corrispondesse al colore della pelle e non, come è in realtà, alla tipologia di pelle, ovvero quella secca. Purtroppo, me ne sono accorta due/tre giorni dopo esaminando il sito e il pacco era già stato spedito: sì, sono una ragazza sveglia sveglia sveglia.

Neutral Medium Light, nella formulazione Light (tutti questi light mi stanno mandando in pappa il cervello), dei due è il fondotinta che più si adatta al mio incarnato, nonostante sia leggermente più scuro. Quando mi è arrivata la bustina sono rimasta un pochino delusa, temevo che la quantità sarebbe bastata a pochissime applicazioni. Pff, povera idiota. A tutt’oggi ne ho fatte circa una decina, e avanza abbastanza prodotto per poterne fare almeno ancora un paio.
La coprenza è davvero molto alta, cosa che mi ha davvero stupita perchè non credevo che un fondotinta minerale potesse attenuare i bubboni che avevo all’epoca. Inoltre, basta davvero pochissimo prodotto per uniformare più che bene tutto il viso, operazione che ho fatto e continuo a fare con il mio adorato catbukino di Neve Cosmetics, inumidendolo leggermente.
La durata è buona, sebbene sia un fondotinta specifico per pelli secche su di me dura tranquillamente tutto il giorno, ma con il trascorrere delle ore tende a lucidarmi tantissimo la pelle. Me ne sono accorta rivedendo le foto del matrimonio di mio cugino, e con orrore, visto che la mia pelle non si era mai lucidata nemmeno con le porcherie di Essence. Tuttavia, con un po’ di cipria questo problema tende ad arginarsi, se non a scomparire del tutto se si ha l’accortezza di picchiettarsela un po’ sul viso ogni tanto.

Ecco quanto prodotto rimane!

Luciditàà luciditààà
(lei è mia zia paterna, mamma dello sposo)

Dell’altro fondotinta – Beige Medium Light nella formulazione Original, posso purtroppo dire ben poco, in quanto non ho potuto testarlo su strada: il colore è assolutamente troppo scuro per me. Si accettano suggerimenti su come utilizzarlo!
Trovo il prodotto molto più difficile da stendere rispetto alla formulazione light, mi pare che si distribuisca a chiazze sulla mia pelle, ma non so se sia una semplice impressione dovuta al colore troppo scuro oppure realtà effettiva.

IL BLUSH

Buff’d Cosmetics ha due tipologie di Blush: la Satin Pearl Blush (23 colori) e la Velvet Matte Blush (11 colori).  Con mia somma gioia, mi hanno spedito Ransom, che fa parte della seconda categoria: avendo la pelle che presenta molte imperfezioni è decisamente consigliabile utilizzare prodotti opachi per non attirare l’attenzione sui brufoli coi brillocchi.
Sul sito viene descritto come un rosa profondo, ma più che rosa a me pare aranciato e mi pare pure che viri sul mattone. E’ un colore meraviglioso, ma va assolutamente e necessariamente dosato: basta un pizzico di polvere in più per ritrovarsi le guance tumefatte. Tra l’altro ho notato che tende ad “aggrapparsi” al fondotinta sottostante e a rimanerci bello ancorato rendendo difficoltosa la sfumabilità. Ergo, andateci piano. Poco prodotto per volta e avrete un bell’effetto naturale!
Sulla pelle grassa ha una media durata, 5-6 ore e per me è un record – su una pelle secca (testato su mamma) dura tranquillamente tutto il giorno.

L’ILLUMINANTE

Buff’d Cosmetics presenta, nella sua linea cosmetica, 6 illuminanti o, per meglio dire, Illuminating Dust. A me è stato mandato Candlelight, che è una via di mezzo tra le colorazioni presenti sul sito. E’ un illuminante davvero molto, molto carino, delicato, elegante. Perfino io, che ho la manina pesante, dovrei praticamente rovesciarmi in faccia una jar intera per ottenere il temutissimo effetto lampione.
Non uso tutti  i giorni l’illuminante, anzi, generalmente lo limito ai weekend o alle occasioni importanti: durante la settimana sono praticamente sempre di fretta e meno prodotti uso meglio è.  Utilizzo questa polvere illuminante sotto l’arcata sopraccigliare e nell’angolo interno e sotto l’occhio, nella speranza di dare un po’ di luce ai miei occhi offuscati dalle lenti.
Purtroppo è difficile fare una foto esemplificativa di questa polvere illuminante: se non fosse per il leggero brillio, si fonderebbe perfettamente con la mia pelle.

GLI OMBRETTI

Buff’d Cosmetics ha una luuuuuuuuuuuuuuunghissima sfilza di prodotti per gli occhi suddivisa in 4 categorie: ombretti Satin Pearl (rullo di tamburi: 95!), Velvet Matte (26), eyeliner (9, in realtà sono ombretti molto più pigmentati di quelli appartenenti alle prime due categorie proprio per poter permettere un tratto più netto e cremoso), e infine i pigmenti (34).

I due ombretti che ho ricevuto appartengono alla categoria Satin Pearl – confesso, ne avrei preferito almeno uno matte – e sono Roland e Cosmic.

Roland è un ombretto Dramatico (per i non addetti ai lavori: Marrone) tendente al rossiccio. Da asciutto risulta quasi matte, bagnato presenta dei bei riflessi argentei. Io lo utilizzo prevalentemente da asciutto per un effetto molto naturale, ma ogni tanto mi piace usarlo come eyeliner per dare un tocco di intensitù – non troppo eccessiva – allo sguardo. La durata – con una base (Primer Essence, Primer per pigmenti Essence o Glassy di Astra) è molto buona e, se usato bagnato, necessita del bifasico per la rimozione.

Cosmic è invece molto più scuro, definito dal sito come un Dark graphite taupe. In sostanza, un color talpa piuttosto scuro tendente al grigio, un colore molto versatile che si intona perfettamente anche a Roland. Anche in questo caso, la durata con un primer è ottima, anche se ho notato che tende a sbavare molto più dell’altro.

CONCLUSIONI

I prodotti di Buff’d Cosmetics sono senza dubbio degli ottimi prodotti. Quando terminerò il fondo Jade Minerals molto probabilmente acquisterò un fondotinta full size di Buff’d per pelli grasse (probabilmente della medesima tonalità del primo fondotinta che vi ho mostrato) al costo di 20 $ per 15 grammi di prodotto. Ombretti, illuminante e blush li acquisterei nella sample size – ebbene sì, è possibile acquistare anche dei sample per 1,75 $ – perchè ne ho davvero troppi e non riuscirei a terminare una full size.
Nel caso vi interessassero i fondotinta, vi consiglio di ordinare dei campioncini per vedere quale colore si adatta di più a voi: il minimo d’ordine si aggira attorno ai 5,50 euro, e le spese di spedizione attorno agli 8 euro con un tempo di attesa stimato attorno ai 7 giorni.