-Quando penso a Miami mi viene in mente “Barbie Miami“. Adoravo questa Barbie, anche se da piccola non sapevo leggere il nome e pronunciavo “Mi Ami”. E mi domandavo il perchè di quel nome visto che non c’entrava nulla con palme, spiagge e treccine colorate. Poi ho fatto un corso di inglese in quinta elementare e ho capito.

Watevah. (Ai spik inglisc veri uel)

Prima review dell’estate, e ovviamente di cosa parliamo? Di smalti, mi pare ovvio. Nello specifico: 01 Bienvenido in Miami della Limited Edition di Essence Miami Roller Girl, collezione che doveva uscire l’anno scorso ma che in realtà è uscita alla cazzo di cane nel corso dell’anno in corso (well, che giro di parole pietoso).  Io l’ho trovata da Gardenia: quella profumeria mi sta dando parecchie soddisfazioni perchè, oltre ad avere stand perfettamente in ordine e puliti, ha pure delle commesse competenti che non cercano in tutti i modi di appiopparti qualcosa.
Commesse della Gardenia di Brescia, se state leggendo: I LOVE YOU!

Da mesi ero alla ricerca di un giallo sole/banana/quellocheè: quello di essence (23 Sundancer) mi sta lentamente abbandonando e temo che fra poco mi toccherà gettarlo, quello di Pupa è passato a miglior vita. Che riposi in pace nel paradiso degli smalti amen.

Un bel giorno, saltellando gioiosa per il centro dopo un esame – e quindi ben decisa ad autopremiarmi, chevvelodicoaffà – son finita nella fantomatica Gardenia e…Magia!!!! La collezione Miami Roller Girl intonsa! Forse ve l’avevo già raccontato, vero? Scusate. Poca memoria.
Avrei voluto acquistare il blush, ma già dai primi swatch sulla mano risultava troppo arancione: avrebbe fatto letteralmente a pugni con la mia carnagione bianco/verdolina. Così, ho ripiegato sullo smalto giallo, alla modica cifra di 2,29 euro. Posso dire che mi serviva, nonostante abbia un oceano e mezzo di smalti, vero? Vero che mi capite?

Che dire del colore, innanzitutto: è giallo. Giallo Titty, giallo capelli di Sailor Moon, quel che volete. Classico Giallo: non ci vedo sfumature, non ci vedo sottotoni vari. La boccetta contiene 10 ml di prodotto – il che non è poco per Essence, solitamente parsimoniosa sulle quantità – e ha un pennellino simile a quello dei nuovi Color&Go o ai Rimmel 60 Seconds, che rende la stesura abbastanza agevole nonostante lo smalto sia un po’ denso.
Qualche parola è da spendere sulla coprenza: Fidya, in questo video review sui prodotti Glossip, disse che non esiste il giallo perfetto alla prima/seconda passata. E io concordo con lei: pur essendo amante dei gialli e nonostante ne abbia provati tanti,  non ho mai trovato smalti gialli davvero coprenti.
Questo Miami non fa eccezione: ci sono volute 4 passate, ben distanziate temporalmente l’una dalle altre, per renderlo coprente e omogeneo come nelle foto seguenti.

Non mi sento di bocciare questo smalto, perchè ha una buona durata: con un top coat ha toccato i 5 giorni senza sbeccarsi, ed è cosa buona e giusta.

Piccolo annuncio: siccome sono lenta nella pubblicazione dei post, ho creato un account Flickr (LINK) dove potrete vedere in anteprima tutti gli swatch!

Tizy

 

Annunci