Oggi voglio parlarvi di uno smalto acquistato a Milano, durante l’incontro con Kat e Pat, e che ha destato  la mia voglia di smalto al primo sguardo – nonostante avessi spergiurato a mia madre che non avrei acquistato smalti per un certo periodo: si tratta del Carribean di Shaka.

Acquistato per la modica cifra di 1,29 euro (prezzo pieno 1,99 per 5 ml di prodotto), è uno degli azzurri più belli presenti nella mia collezione, poichè ricchissimo di riflessi verdi e viola grazie a dei microglitterini che ne potenziano il colore. (Ahimé, nelle foto questi maledetti riflessi non si vedono!)
La stesura è agevole  come per tutti gli smalti Shaka, ma la sua pecca, purtroppo, è la coprenza: per ottenere l’effetto che vedrete nelle foto seguenti ho dovuto dare qualcosa come 6 passate! (Lo so, alcune di voi adesso fuggiranno!)
Nonostante le innumerevoli passate, l’asciugatura è rimasta nella (mia) media: in tre quarti d’ora era asciutto! A qualcuna di voi probabilmente sembrerà pura follia, ma io di solito adoro darmi lo smalto mentre guardo qualche serie tv in streaming  in modo da non annoiarmi.
E, aggiungo, nonostante le innumerevoli passate si è conservato pressoché intatto (con l’utilizzo di un buon top coat, nel mio caso il venerato Pro Super Wear di Rimmel) per 6 giorni! “Pressoché” perchè l’unghia dell’indice sinistro mi si sbecca sempre dopo un paio di giorni . Dovrei smetterla di rosicchiarmelo, ecco.
La rimozione, infine, non è stata per nulla difficoltosa, nonostante lo strato cementoso di smalto.

Annunci