Banner creato da Takiko

Banner creato da Takiko

  Misato, Takiko, Chiara, Daniela, e Lidalgirl , qualche mese fa, diedero il via ad un simpaticissimo progetto, intitolato “5 Shades of Rebel“, in cui si proponevano di mostrare al mondo blogger il diverso aspetto del famigerato rossetto Mac su ognuna di loro. Successo dopo successo, 5 shades dopo 5 shades, hanno deciso di aprire il progetto a chiunque volesse partecipare in occasione del Natale. Così è nato “5 Shades of Christmas & Friends“.
Scopo della missione è quello di creare il nostro look natalizio, con l’obbligo di inserire almeno un nostro prodotto preferito.  Per le regole generali, vi rimando al post di Misato e all’evento facebook. Siete tutte le benvenute!

Probabilmente, se Misato non mi avesse spedito l’invito all’evento, non avrei partecipato al progetto, lo ammetto. Sono sempre stata piuttosto restia a mostrare i miei trucchi – anzi, non credo di averveli mai mostrati – sul web, specialmente qui sul blog. Mi sento abbastanza in soggezione quando vedo i make up creati dalle mie amiche blogger, perchè io sostanzialmente sono un’incapace totale. Quindi, pur di evitare figuracce, preferisco rimanere nell’ombra, limitandomi a recensire prodotti e a commentare.
Tuttavia, questa volta ho deciso di mettermi in gioco. Quale occasione migliore per vincere le mie paranoie, se non questo progetto?
Per me è stato davvero, davvero difficile non agguantare un qualsiasi programma di editing fotografico e cancellarmi i brufoli dal viso. Ho deciso di non farlo, perchè devo imparare a convivere con questo mio difetto. Sto iniziando a capire che sì, insomma: si tratta di brufoli, non di peste bubbonica.

Ho voluto creare un make up piuttosto semplice, nulla di originale né di troppo pretenzioso, utilizzando quasi tutti i miei prodotti preferiti.
Per il trucco occhi ho utilizzato i toni del marrone e dell’oro, per una questione sostanzialmente di pratica: si notano meno gli errori di sfumatura. Sono cieca dall’occhio sinistro, e per me risulta abbastanza difficoltoso replicare il trucco di un occhio sull’altro, nonché essere precisa con i pennelli. Tant’è che, come vedrete, in una parte della palpebra mobile il trucco sembra quasi assente.
Sulla palpebra mobile ho steso il primer I ❤ Stage di Essence, il primo che abbia mai usato in tutta la mia vita e in assoluto il mio preferito. Sopra, ho steso Sidecar e sfumato con un misto di Darkhouse e Half Baked, ombretti appartenenti alla famigerata Naked 1, palette che adoro e che praticamente utilizzo ogni giorno d’università. Nell’angolo interno dell’occhio ho cercato di illuminare il tutto con l’ombretto Oro Bronzo di Bottega Verde – appartenente alla corrente collezione natalizia – in una pessima citazione di Fidya e del suo video.
Per la rima interna ho usato la mia matita nera preferita da sempre, la Virbant di Kiko n°600. La uso da 6-7 anni buoni, e mi fa impazzire.
Ho da poco imparato a fare la virgoletta con l’eyeliner, quindi già che c’ero ho tirato pure una bella riga di eyeliner sulla palpebra grazie a quello che io definisco l’eyeliner per impedite (come la sottoscritta): l’ultimate pen della Kiko.  Infine, ho dato una bella volumizzata alle ciglia con il mascara Scandaleyes show off di Rimmel, ormai prossimo all’essere buttato: l’ho usato ogni santo giorno da settembre a questa parte.

shadesocchi

Sulla bocca ho utilizzato il mio ultimo rossetto rossognotta acquistato: il Mia Moore di the Balm, steso su una base di matita rossa, la Precision Lip Pencil n° 307 di Kiko. Entrambi sono acquisti relativamente troppo recenti (sono entrati a far parte della mia ciurma soltanto martedì) per poterli annoverare già tra i miei preferiti, ma sono davvero sulla buona strada.

shadesrossetto

Il viso è un  po’ la nota dolente, benché sia comunque riuscita a coprire i brufoli meglio del solito. Ho applicato direttamente su brufoli e rossori vari il correttore verde contenuto nella palette Allround Concealer di Catrice, e bloccato il tutto con la cipria Hollywood di Neve Cosmetics. Sopra di essi, su tutto il viso, ho steso il mio adorato fondotinta compatto di The Balm: ne basta davvero una minima parte per coprire bene tutto il viso. Infine, ho bloccato il fondotinta con la cipria Tone Correcting Powder di Elf, utilizzando prevalentemente la parte verde sui rossori rimasti, e un mik di colori sul resto del viso. Come blush, anche se non si nota granché, ho utilizzato lo 03 Pink Flamingo della collezione Blooming Origami di Kiko.

Vi lascio il mio orrendo faccione in multiversion, e prometto che per qualche mese non lo vedrete più! A meno che non siate su facebook, in quel caso ve lo pippate.

CIMG3829

trucco total face-horz

trucco 1

Non è una figata il mio cappellino natalizio?

Non è una figata il mio cappellino natalizio?

Annunci