Ragazzuole mie, vi va di ritornare bambine per una sera? Ecco questo simpaticissimo tag, trovato sul blog “Il piacere di essere donna“, riguardante le fiabe.  Enjoy it!=)

Qual è la tua fiaba preferita? 
Parlando di Fiabe, la mia preferita è “Il principe felice“. Di una tristezza disarmante – piangevo sempre ogni volta che la leggevo – ma mi ha insegnato ad essere generosa col prossimo, e che l’amicizia va al di là delle diversità. (Oddio, mi stanno salendo di nuovo i lacrimoni)

Qual è quella più odiata? 
Alice nel paese delle meraviglie. Non ho mai sopportato quella ragazzina curiosa e maleducata. Ogni volta speravo che rimanesse intrappolata in quel mondo di creature psicopatiche. O che la Regina di Cuori riuscisse a tagliarle la testa. 
 
Qual è il tuo cartone animato Disney preferito?  
Domanda molto difficile. Nel mio caso, a pari merito “La Bella e La Bestia” e “Il re leone“.
 
Quale sogno vorresti che la bacchetta magica della Fata Madrina rendesse vero?
Vorrei diventare una grande storica, famosa in tutto il mondo.
Un sogno meno poetico? Vorrei avere, in futuro, un lavoro che mi permetta di vivere senza preoccuparmi della fine del mese. 
E sì. Vorrei il “vissero per sempre felici e contenti”.
 
Il tuo cattivo preferito? 
Gaston. Lo adoro. E’ un truzzo ante litteram. 
 
 
E adesso il principe azzurro dal quale vorresti essere salvata? 
Non voglio un principe, io voglio la Bestia.

Bestia in tutto il suo splendore.

 
 
Quale dei sette nani ti rappresenta di più? 
Brontolo, sicuramente. Sono una grandissima stronza e una spaccapalle di prima categoria, ma in fondo in fondo ho il cuore tenero.
 
 
Se Mago Merlino potesse tramutarti in un animale per un giorno, quale vorresti essere? 
Un gatto. Possibilmente viziato e super coccolato come il mio PonPon. 
 
 
Se fossi Raperonzolo, come trascorreresti le giornate chiusa nella torre? 
Leggendo, sicuramente. Ora che ci penso: se fossi imprigionata in una torre, a quest’ora avrei già terminato la mia tesi di laurea.

Scrivi la prima frase che ti viene in mente di una delle canzoni della Disney: 
Can you feel the love tonight?
 
 
Quale frase ti sussurrerebbe più spesso all’orecchio il Grillo parlante se lo avessi sulla spalla? 
“Porca puttana, piantala di comprare smalti e datti da fare con quella cazzo di tesi!”Secondo me, dopo due giorni si suiciderebbe. Do retta molto poco alla mia coscienza, soffrirebbe di solitudine. 

 
 
Se tu possedessi le scarpette rosse di Dorothy dove vorresti che ti trasportassero?
Al museo del Cairo
 
 
Se dico “C’era una volta…” come proseguiresti la frase? 
 Tanto tempo fa, in un paese lontano lontano, un giovane principe viveva in un castello splendente. Benché avesse tutto quello che poteva desiderare il principe era viziato, egoista e cattivo. Accadde però che una notte di inverno una vecchia mendicante arrivò al castello e offrì al principe una rosa in cambio di un riparo dal freddo pungente. Lui, che provava repulsione per quella vecchia dal misero aspetto, rise del dono e la cacciò. Ma lei lo avvertì di non lasciarsi ingannare dalle apparenze, perché la vera bellezza si trova nel cuore. Il principe la respinse di nuovo e in quel momento la bruttezza della mendicante si dissolse ed apparve una bellissima fata. Il principe si scusò, ma era troppo tardi, perché lei aveva visto che non c’era amore nel suo cuore e per punirlo lo tramutò in un orrenda bestia e lanciò un incantesimo sul castello e su tutti i suoi abitanti. Vergognandosi del suo aspetto mostruoso la bestia si nascose nel castello con uno specchio come unica finestra sul mondo esterno. La rosa che gli aveva offerto la mendicante era davvero una rosa incantata e sarebbe rimasta fiorita fino a quando il principe avesse compiuto 21 anni. Se avesse imparato ad amare e a farsi amare a sua volta prima che fosse caduto l’ultimo petalo, l’incantesimo si sarebbe spezzato; in caso contrario sarebbe rimasto una bestia per sempre. Con il passare degli anni il principe cadde in preda allo sconforto e perse ogni speranza… chi avrebbe mai potuto amare una bestia?
Annunci