Sapete una cosa? Io detesto andare a comprare le scarpe. A meno che non siano scarpe da ginnastica. Con quelle vado a colpo sicuro. Detesto i negozi con troppi articoli tipo Pittarello: vado in panico. Più scarpe ci sono, più le possibilità di trovarmene un paio che mi aggradano si abbassano. Mio papà, che è uno degli uomini più pazienti che conosca e uno dei pochi a cui piaccia andare per negozi, quando si tratta di portarmi da Pittarello sclera. E dopo due minuti inizia a bestemmiare e mi abbandona in negozio con mia madre per andare a sbollire da qualche altra parte. In effetti la sua logica non fa una grinza: "E' mai possibile che su duecento paia di scarpe non ne trovi uno che ti vada bene?".
La verità è che sono poco paziente, e soprattutto poco incline al casino. Sabato il negozio era ripieno di donne impazzite alla ricerca di stivali. Io dico. Ci sono gli sgabelli appositi, cazzo ti pianti in mezzo alla corsia a provarti le scarpe???? E soprattutto. Hai visto la Madonna? Sono tre ore che stai fissando uno schifo di stivale. Ti puoi levare dalle scatole, o ti devo prendere a legnate con un tacco 15?
Dannazione. Con 50 gradi all'interno del negozio ovvio che poi uno esplode. Oltre a tutto questo, la cosa che mi ha fatto più incazzare è che non ho trovato un paio di stivali che mi andasse bene. Ce ne saranno stati almeno una ventina di mio gradimento, ma tutti inesorabilmente stretti. Yuhu, stilisti? Cos'é, restringete le taglie anche delle scarpe adesso? Pure noi donnette siamo munite di polpacci. Volete farci degli stivali che si riescano ad infilare almeno oltre la caviglia? Troppo difficile? Si tratta solo di ampliare di qualche centimetro la circonferenza. Non mi pare ci voglia questa grande intelligenza.
Alla fin fine ho ripiegato su un paio di decolté (o come diavolo si scrive) di camoscio nero. Peccato che debba imparare a camminare sui tacchi. Sembro un pinguino.

Annunci