Da una settimana esatta la Mediaset ha ricominciato a mandare in onda la cara Sailor Moon. Rivedo sempre con piacere la mia adorata paladina della legge.  E' il primo vero anime a cui io mi sia mai appassionata (esclusi i capolavori di Walt Disney, ovviamente), e di cui abbia letto il manga. 
Avevo 6 anni, ed avevo appena iniziato la prima elementare. Cavolo, sono già passati 15 anni? Mi sento troppo vecchia. Comunque. Era l'autunno del 1995 e, tornando a casa da scuola, mi sintonizzai sul solito Bim Bum Bam. Alle 16.30 iniziò quella che sarebbe diventata la mia ossessione per i cinque anni seguenti: SAILOR MOON! Volevo pure io una gatta parlante, volevo pure io trasformarmi in un guerriera sailor, e soprattutto volevo pure io quei capelli biondi chilometrici. Ah, e dimenticavo: volevo pure io un fidanzato di nome Marzio. Ma quello presumo fosse normale, tutte le bambine si prendono una cotta per il protagonista maschile di un qualsivoglia cartone animato. 
Mi ricordo che, a scuola, durante la ricreazione, si giocava ogni santo giorno a Sailor Moon. E, dal momento che in classe eravamo in 5 bambine, ognuna aveva la sua paladina da interpretare. Io ero Sailor Venus. Con mia grande invidia, la parte della protagonista era toccata a qualcun'altra. A turno i maschietti facevano i mostri, nessuno però Milord. Milord era troppo figo per essere interpretato da dei mocciosetti delle elementari, no? XD
Nell'ora di Disegno c'era la gara a chi ricopiava meglio il manga. Ovviamente era un concorso tutto al femminile, e puntualmente ogni giorno c'era da litigare. L'invidia è femmina. A rivederli oggi quei disegni sono orribili, ma all'epoca ci sembravano dei capolavori. Una di noi disegnava meglio di tutte. Quella che interpretava Sailor Moon. Scoprimmo poi (con grande rabbia) che li ricalcava. Piccoli traumi infantili.
A carnevale, ovviamente, ci si vestiva come la combattente che veste alla marinara. Il mio vestito me lo cucì mia zia. Ancora non lo sapevo, ma ero una sorta di cosplayer..XD
Nella letterina per santa Lucia si chiedevano i giocattoli di Sailor Moon. A dire il vero io chiesi pure la vera Luna, ma chissà perché non mi è mai arrivata. Nel corso dei 5 anni della serie, riuscii a collezionare i seguenti oggetti:

1) le bambole delle 5 paladine. Sailor Mercury il più delle volte fungeva da Ken, dal momento che aveva i capelli corti..si sa, quando si è piccoli vige questa piccola legge: capelli lunghi = femmina; capelli corti = maschio.
2) la penna lunare: quella che usa Sailor Moon per trasformarsi in vari personaggi. Mi ricordo che scriveva in blu e aveva il diamante sull'apice della penna che si illuminava. Troppo fashon. Peccato che il mio vicino di banco me la ruppe quasi subito.
3) L'orologio ricetrasmittente sailor, con i quadranti intercambiabili. Funzionava come quegli orologi che si trovavano nelle brioches Kinder un sacco di tempo fa, con i quadranti che si potevano personalizzare.
4)Il primo scettro lunare e lo scettro della 4 serie (il mistero dei sogni). La loro particolarità era iniziare a suonare nel bel mezzo della notte facendoti prendere una paura pazzesca. E si fermavano solo sbattendoli contro il muro.
5) vari numeri di giornalini di Sailor Moon: dal manga agli album staccattacca, dagli album di figurine a quelli con i quiz.
6) Palazzo della Luna con  all'interno i mini personaggi: dopo un giorno avevo già perso l'arredamento.
7) peluches vari della serie

Un buon bottino, non è vero? Il mio più grande rimpianto è di non avere più la maggior parte di questi oggetti. A parte il fatto che ora valgono un bel po' di soldini, ma sarebbero un prezioso ricordo della mia infanzia. Chissà se ora, mandando in onda l'anime, la giochi preziosi non metta sul mercato di nuovo questi bei giocattoli? Se così sarà, mi fionderò a comprare le bambole. Il mio lato infantile sta iniziando a soggiogarmi. XD

Annunci